Un’unica casta: l’Umanità

Con l’avvento del web, le emozioni delle persone vengon fuori come nuvole a ciel sereno.
Si parla di tutto, nel bene e nel male, dall’odio all’Amore. Ma quello che mi travolge, è ascoltare il sentimento che si muove nel giudicare senza un cuore.
La semplicità con cui eventi anche tragici, vengono descritti con rancori e risentimenti forti, mi fa pensare.
Chi siamo diventati? O forse lo eravamo già? Solo che ora, attraverso i social è tutto più palese.
Infierire su una tragedia con un parlare ignobile anche da chi, nella società, ha il ruolo di istruire ed insegnare i veri Valori della vita, mi lascia basita.

La facilità di dare sentenze senza una solida conoscenza, l’omertà di chi conosce, il silenzio di chi pur pensando per il bene, si nasconde come un coniglio per paura di…qualcosa o qualcuno.
Tutto ciò per difendere il proprio ideale politico.
Persone che si immolano nel loro sentire politico e trovano giustificazioni pur di non oltraggiare quella bandiera.

“Tenere il punto” è ciò che gli uomini si propongono pur di gestire un sistema che possa portare solo interessi e convenienze al proprio colore.
Ma questa non è politica… la politica non è nata per soddisfare i propri interessi o quelli di qualche “amico”.
La politica non è nata per renderci “razzisti” l’uno dell’altro. Eppure storciamo il naso se l’altro è di un’opposta posizione.

L’uomo è l’artefice del sentimento di diversità tra razze, colori, bandiere, caste.

La politica ha un nobile compito, che è stato disonorato dalla crudeltà di chi, oggi come ieri, ha deciso come gestire le pedine e di crearne bandiere diverse.
La politica è servizio, uno dei più grandi servizi che dobbiamo espletare, senza interessi e rendiconti, è l’onorevole atto di gestire un popolo, una nazione, un mondo, e con questo non si scherza!!

Abbiamo dimenticato le nostre origini, i valori e i diritti umani, il discernimento, la capacità di controllare le emozioni senza ferire, la sacralità della vita, il rispetto per ogni essere.
Osserviamo la natura, di come interagisce con tutto l’universo.

Noi siamo parte di questa natura e dovremmo cercare di tornare a questo concetto.
Spogliamoci di tutti i colori, razze, caste, e ascoltiamo i sentimenti nascosti nel nostro cuore.

Troviamo di nuovo noi stessi, con il dono che ci è stato assegnato, di governare i popoli, portando i Valori Umani come unica sorgente da cui attingere, ricordandoci sempre che esiste un’unica casta, l’Umanità.

Barbara Zibellini
Movimento politico Il Loto