Maggior controllo e trasparenza 2011

Maggiore trasparenza e maggiore controllo per le transazioni sui mercati finanziari;
Maggiore controllo sui conti pubblici attraverso le attività di revisione dei conti come avviene nel settore privato;
Maggiori responsabilità e maggiori sanzioni per i funzionari pubblici che cagionano un danno attuale o futuro all’amministrazione pubblica;
Poteri più ampi e penetranti alla Corte dei Conti e alla magistratura contabile;
Si propone una regolamentazione che favorisca la trasparenza nella vendita dei prodotti derivati da parte degli intermediari e la semplificazione degli stessi, in modo che gli imprenditori e gli enti pubblici vengano a conoscenza del giusto prezzo del derivato, dei rischi insiti e delle commissioni addebitate dalle banche. Maggiori responsabilità e sanzioni per chi vende tali prodotti!
Per consentire maggiore efficienza e trasparenza nei bilanci degli enti locali occorre riformare il sistema contabile pubblico e introdurre i bilanci consolidati, che tengano conto dei bilanci delle società a partecipazione pubblica totalitaria o maggioritaria, per evidenziare l’ammontare di spese e di debito da queste derivanti.
Per consentire maggiore efficienza e trasparenza nei bilanci degli enti locali occorre riformare il sistema contabile pubblico e introdurre i bilanci consolidati, che tengano conto dei bilanci delle società a partecipazione pubblica totalitaria o maggioritaria, per evidenziare l´ammontare di spese e di debito da queste derivanti!
A cura Dott. Luigi Ferrante – Dott.ssa Angela Marotta

Comunicato originale in formato pdf