I “nostri” politici non si smentiscono… Il “Bluff” fa parte della loro politica

Proprio ieri, 22 marzo 2017, i “nostri” parlamentari si sono riuniti presso l’Ufficio di Presidenza della Camera dei Deputati dove è stata respinta la proposta di abolire i vitalizi per le pensioni privilegiate dei parlamentari della Repubblica… È stata deliberata una decisione importante in presenza di pochi deputati, che prevede una pensione per aver governato 4 anni 6 mesi e 1 giorno a partire dai 65 anni. Ma la cosa più grave è che hanno confermato che la legge Fornero riguardo le pensioni degli italiani, è riservata agli italiani e non ai parlamentari… Ricordiamo che, nel 2012, fu deliberata la Legge Fornero e subito dopo una legge “privilegio” per loro stessi esente dalla Fornero… Una legge che sacrifica gli italiani ed una che privilegia i parlamentari; “loro” a dir loro sono esenti delle norme della Legge Fornero e lo hanno riconfermato.
Secondo voi, è giusto? La legge dovrebbe essere uguale per tutti… Perché i comuni cittadini devono sottoporsi ad una legge e loro no?
È l’ennesima dimostrazione che ci fa riflettere su come il nostro paese viene gestito… i cui politici pensano solo ai propri interessi e non a quelli della comunità, dove non esistono più i valori.
Vogliamo continuare a credere a questi governanti o vogliamo agire in nome di una Legge che sia “giusta” per tutti.
È giunto il momento di far sentire la nostra voce, tornando alle urne, al voto, con fermezza e volontà e poter cambiare un sistema oramai obsoleto. Possiamo modificare questo destino di degrado, di mancanza di valori e vivere con dignità.