“Governanti… ingovernabili”: il paradosso della politica.

Basta andare a leggere i profili di comportamento di ogni politico che ci governa… e si legge l’ingovernabilità dei nostri governanti!

Poiché non ci sono regole per controllare la corretta e giustificata

assenza dal voto, attività che il cittadino paga al politico in governo, ci troviamo in balia di assenteismo parlamentare.

L’articolo del 24 dicembre 2017 su Giornalettismo, sostiene che

[…]

“Con assenza – precisa Openparlamento – si intendono i casi di non partecipazione al voto: sia quello in cui il parlamentare è fisicamente assente (e non in missione) sia quello in cui è presente ma non vota e non partecipa a determinare il numero legale nella votazione”. “Purtroppo – prosegue la piattaforma – attualmente i sistemi di documentazione dei resoconti di Camera e Senato non consentono di distinguere un caso dall’altro. I regolamenti non prevedono la registrazione del motivo dell’assenza al voto del parlamentare. Non si può distinguere, pertanto, l’assenza ingiustificata da quella, ad esempio, per ragioni di salute”.[…]

Siamo nel paradosso dove il governante al cittadino controlla anche l’aria che respira perché se è troppa viene tassata…

invece a chi governa non viene controllato nulla anzi viene garantito tutto a prescindere da tutto…

La mancanza di un buon esempio dei nostri governanti è causa di degrado sociale dove l’assenza di etica, trasparenza regole ha sovvertito e distorto totalmente la visione del ruoli e della gerarchia,

così il pesce più piccolo è diventato più aggressivo del pesce più grande,

così c’è disconoscimento dei ruoli parentali, gerarchicamente superiori e sinonimo di protezione e sicurezza, diventando il sistema politico socialmente diseducativo, in quanto perdente delle figure di riferimento per la crescita sana delle persone.

Ovunque si va ad analizzare, i contesti di vita, quali famiglia, scuola, sociale e lavoro, le figure gerarchicamente superiori hanno perso il loro compito sovrano, hanno dimenticato la loro responsabilità di protezione e crescita dei più piccoli,

disgregando completamento il tessuto sociale, come una tenda da campo senza picchetti,

esponendo i più fragili al rischio di essere smembrati…

Tutto questo ha alzato il rischio sociale,

dove la paura ha tolto la fiducia verso l’altro,

dove l’agitazione ha tolto l’empatia verso l’altro,

dove l’attaccamento alle cose materiali ha tolto lo sguardo verso l’altro,

dove l’insoddisfazione ha tolto il rispetto verso l’altro…

DOVE LA CRISI DOVUTA ALLA MANCATA CONSAPEVOLEZZA DEI PROPRI VALORI, ha tolto l’uomo da se stesso, strappandolo alla sua coscienza,

strappandogli la dignità, la voglia di condividere, la gioia di sorridere anche all’altro

AUMENTANDO COSI’ LA SOLITUDINE

Non mi stupisce se un padre impazzisce per mancanza di dialogo… fino ad uccidere le sue figlie, fatti della cronaca,

non mi stupisce se aumentano i malati di mente,

se aumentano le malattie,

se aumenta il bullismo,

se aumentano le sparatorie.

SENZA SENTIRE L’AMORE DELL’ALTRO E PER L’ALTRO CI SI SPEGNE… CI SI PERDE.

Noi de IL LOTO crediamo nelle persone che amando i valori dell’uomo possano realizzare ancora i loro sogni e i sogni dei loro cittadini…

Se Tu vuoi puoi unirTi a noi per condividere il Sogno di tornare a vivere tra le persone nel rispetto dei propri valori e diritti umani, dove la non violenza e il rispetto dei propri ruoli, consente di riaprire il dialogo per la ricostruzione del tessuto sociale, humus dell’esistenza che batte nel cuore di ogni cittadino.

Noi de IL LOTO vogliamo riprendere la coscienza del vivere umano tra le persone… per far nascere la POLITICA DEL NUOVO TEMPO.

UNISCITI A NOI!

Il Movimento Politico IL LOTO