Tutti gli articoli di Redazione

Il Destino di una Nazione

Ogni nazione ha un destino segnato da coloro che muovono le pedine e fanno il proprio gioco. La sua stabilità, come la sua rinascita o la sua distruzione, è legata alla saggezza della classe politica che ne fa le veci. Garantire una buona conduzione che permetta di far vivere al meglio il proprio popolo e preservare il proprio territorio è il fulcro centrale di una politica valida e corretta. Come si può gestire un Governo permettendo la sua frammentazione e disgregazione e rendendolo fragile in tutti i campi? Solo uomini o donne virtuose possono essere alla guida di un popolo,…    Leggi tutto

Il Gioco delle parti

Il risveglio non nasce dal cambiamento dei protagonisti, non nasce dalla variazione dei loghi, non si sviluppa attraverso nuovi motti. Se il burattinaio è sempre lo stesso, il resto del cast è costituito solo da semplici attori. Il cambiamento è uno stato di coscienza che rende le persone nuove, migliori e protese all’ascolto in particolare dei giovani, alla risoluzione di problemi di lavoro ed economici delle famiglie e del Paese, alla loro protezione, non con tanti slogan televisivi ma con concretezze.

“Sull’orlo del precipizio”

Anche le sorti dell’Ilva sul tavolo da gioco dei grandi imprenditori internazionali. Uno dei più grandi colossi dell’economia italiana rischia di chiudere con la conseguenza di vedere altre famiglie in mezzo alla strada. Rinascita e Unione sono le parole chiave per voltare pagina al passato. Coerenza, Competizione e Coraggio sono gli strumenti per vivere il presente…!

Omertà e incoscienza

Il silenzio che si è diffuso dietro la questione sugli affidi ci fa comprendere quanto la casta e i grandi poteri siano implicati in questa vicenda… ma quello che stupisce è il silenzio o meglio il taciturno pensiero di alcune persone sempre pronte ad attaccare o a difendere per qualsiasi situazione che riguarda il sociale. Essere nella coscienza e nella verità è l’unica strada da percorrere sia come cittadini che come governanti.

Un Esercito Genitoriale INVISIBILE

Gli Esperti della Famiglia forse conoscono le caratteristiche di contesti maltrattanti, la giustizia conosce le procedure per persone maltrattanti, i servizi sociosanitari sono abituati a cercare il maltrattamento… Ma nessuno è pronto a riconoscere la famiglia maltrattata: la descrizione di essa non è scritta in nessun libro di pedagogia, di medicina, di psichiatra, di psicologia, di psicoterapia, di mediazione familiare, etc.… Un ‘entità relazionale non conosciuta! Solo la Costituzione con i suoi articoli 29,30,31, ha previsto come tutelare il rischio di sviluppo di famiglia maltrattata: ” la Repubblica deve proteggere la maternità, l’infanzia e la gioventù, favorendo gli istituti (come,…    Leggi tutto

GENITORE SI NASCE…

“Nel lavoro di crescere i figli, le cose importanti si fanno momento per mo- mento, mentre accadono i fatti della vita. Non esistono lezioni, né momenti specifici per imparare (Winnicott, 1993, p. 31).” GENITORE SI NASCE… …e fare il genitore è l’unico modo per (imparare a) essere madre e padre. Cari Lettori, carissimi Genitori davanti a questo silenzio istituzionale, Noi de Il Loto vogliamo continuare a dialogare con voi e ricordare “cosa significa essere genitore”, un sentire naturale, soffocato in questi tristi giorni sulle vicende degli affidi illeciti, con tante domande …dubbi, incertezze, che hanno tolto la naturale percezione di…    Leggi tutto

Per il rispetto delle Istituzioni, la via maestra è il Voto

Anche se siamo in una Repubblica Parlamentare, dove è il parlamento che decide il governo e dove è il Presidente della Repubblica che decide il da farsi e valuta tutte le possibilità per portare avanti una legislatura, per rispetto degli italiani, è per noi doveroso tornare al voto al più presto. Abbiamo vissuto, in passato, le conseguenze di tante situazioni simili ed è giusto che il Presidente Mattarella prenda atto di questo e faccia tornare al più presto alle urne… È il popolo che deve decidere da chi farsi rappresentare… Diamo di nuovo voce al popolo. Movimento politico Il Loto

OCCORRE RIFORMARE IL SISTEMA

C’è una proposta di legge presentata dalla senatrice Ronzulli lo scorso Luglio, per colmare le lacune legislative in materia di minori. http://www.senato.it/leg/18/BGT/Schede/FascicoloSchedeDDL/ebook/52002.pdf Io l’ho letta e la buona volontà c’è, ma la trovo carente in alcuni aspetti fondamentali, poiché si limita a correggere le leggi vigenti ma non si parla di riformare alcuni meccanismi che hanno portato a ciò che è ora emerso dalla indagine Angeli e Demoni: I Giudici onorari dovrebbero essere scelti con criteri diversi. Dovrebbero sostenere un esame di ammissione e dimostrare di conoscere leggi e diritti di bambini e genitori oltre ad avere conoscenza ed esperienza…    Leggi tutto

L’altra faccia della medaglia

Chi non è rimasto inorridito dai fatti che iniziando al Bibbiano si stanno diffondendo a macchia d’olio in tutta Italia? Abbiamo visto come orrori che una normale mente mai avrebbe potuto pensare e mettere in atto. Bambini tolti ai genitori per essere dati in affido attraverso procedure a dir poco criminali. Noi de Il Loto siamo in prima linea nel combattere tutti questi orrori. Sappiamo per certo che tutto questo non finirà qui. Sappiamo che ci saranno condanne, sappiamo che altri vasi pieni di orrore verranno aperti. Ma sappiamo anche che quando esseri cosi privi di scrupoli attuano orrori simili,…    Leggi tutto

CONVENZIONE SUI DIRITTI DELL’INFANZIA TANTE BELLE PAROLE, MA NEI FATTI..

Non sarà la crisi di governo a farci smettere di parlare dei diritti dei bambini violati. Non possiamo assolutamente permettere di abbassare l’attenzione sui bambini, per noi del movimento politico il Loto sono al primo posto. <<Ministero della salute italiana. Convenzione sui diritti dell’infanzia ….La Convenzione tutela, … il diritto di esprimere la propria opinione (art. 12) e ad essere informati (art. 13). I bambini hanno diritto …di avere un’istruzione (art. 28 e 29), quello di giocare (art. 31) e quello di essere tutelati da tutte le forme di sfruttamento e di abuso (art. 34). La Convenzione sollecita i Governi…    Leggi tutto

DIRITTI DELL’INFANZIA NELLA CONVENZIONE ONU

“Il minore può sollevare reclami a specifiche violazioni dei propri diritti” La Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza rappresenta un testo giuridico di eccezionale importanza poiché riconosce, in forma coerente, tutti i bambini e tutte le bambine del mondo come titolari di diritti civili, sociali, politici, culturali ed economici. È composta di 54 articoli e da tre Protocolli opzionali, concernenti i bambini in guerra, lo sfruttamento sessuale e le procedure di reclamo (che consente anche ai minorenni – individualmente o in gruppo – di sollevare reclami relativi a specifiche violazioni dei propri diritti). Fra i principi fondamentali dei diritti…    Leggi tutto

Un’unica casta: l’Umanità

Con l’avvento del web, le emozioni delle persone vengon fuori come nuvole a ciel sereno. Si parla di tutto, nel bene e nel male, dall’odio all’Amore. Ma quello che mi travolge, è ascoltare il sentimento che si muove nel giudicare senza un cuore. La semplicità con cui eventi anche tragici, vengono descritti con rancori e risentimenti forti, mi fa pensare. Chi siamo diventati? O forse lo eravamo già? Solo che ora, attraverso i social è tutto più palese. Infierire su una tragedia con un parlare ignobile anche da chi, nella società, ha il ruolo di istruire ed insegnare i veri…    Leggi tutto

RISVEGLIO DI UNA COSCIENZA

Sono una cittadina di questa nazione, che ama. Mi piace osservare le cose e le persone che sono attorno a me, che incontro, le situazioni…sì le situazioni…anche quelle cose che apparentemente sembrano non collegate tra loro, ma che invece lo sono, non lo vedi fintanto che non cambi l’angolo della prospettiva. E in questi giorni, informandomi e leggendo sugli eventi dolorosi di Reggio Emilia, che ha di fatto messo finalmente in evidenza in modo impetuoso, una fatto di inaudita violenza su minori, e le loro famiglie, mi sono imbattuta nella lettura dell’ordinanza del Tribunale di Reggio Emilia del 30/06/2019 con una…    Leggi tutto

AIUTIAMOLI A STARE INSIEME appello ad una “malagiustizia” che uccide la felicità dei bambini e loro famiglie

“In questa generazione ci pentiremo non solo per le parole e per le azioni delle persone cattive, ma per lo spaventoso silenzio delle persone buone.” Martin Luther King Cari Lettori, da anni leggiamo ed ascoltiamo stonature in pensiero, parole ed azioni di Chi deve governare e tutelare la nostra società e soprattutto preservare il diritto di felicità dei bambini e le loro famiglie! Ma “scagli la prima pietra chi è senza peccato”. In questi giorni si leggeva su Panorama redazione il racconto di un ex giudice – “27 giugno 2019-: Sembra un uomo pensoso e forse triste, Francesco Morcavallo. Se davvero lo è, il motivo è una sconfitta. Perché, malgrado una…    Leggi tutto

Povertà e disabilità un dato o un danno iatrogeno? Un dramma sociale da risolvere al più presto.

“Divenire padroni di noi stessi è la vera libertà. Solo l’Amore può dare all’uomo salute e libertà. L’Amore è altruismo, mentre l’egoismo è mancanza di Amore, e se non c’è Amore nell’individuo, non ci sarà Amore nel mondo!” di Luigi Ferrante dal libro “Ali di Libertà” pag.66.   Noi de Il Loto siamo sempre molto attenti ai ruoli e ai compiti ad essi correlati, in quanto crediamo fortemente nelle responsabilità di Chi detiene un compito e nell’ agire etico di esso, poiché ogni azione può essere un contributo o un danno nella vita del Paese. Dall’ osservazione delle situazioni che…    Leggi tutto

AIUTIAMO I BAMBINI E RISOLLEVEREMO IL NOSTRO PAESE

Ambire ad una società sana è lecito, ma per arrivarci, occorre “tirar fuori” quella parte di noi più “pura”. L’investimento più importante è quello legato ai nostri figli. Crescerli con sani principi etico-morali, dove nessuno è migliore o peggiore e dove tutti hanno diritto ad una vita dignitosa. In un ambiente così “inquinato” sia da ideologie malsane e comportamenti anomali, dove anche la legge infrange i valori e i diritti umani, il bambino si trova a vagabondare in un mondo “malato”. Provvedere al suo “bene-essere” è prioritario e per questo bisogna pensare alla sua crescita con buone regole e validi…    Leggi tutto

SIAMO IN TANTI A VOLERE IL CAMBIAMENTO DEL SISTEMA

Occorre un’urgente politica che si occupi dei valori umani, ricontrollare le leggi ed il sistema partendo dalla famiglia e mantenendola al primo posto poiché da lì si ricongiungeranno tutte le problematiche e le soluzioni del nostro Paese come la scuola, la sanità, il lavoro, l’economia nazionale e internazionale. Se, in una commissione, mettiamo almeno 5 esperti che si occupino in modo specifico del valutare onestamente una legge, coerente alla Verità, alla Rettitudine, alla Pace, alla Non Violenza e non ultimo all’Amore, quella sarà una legge forte che sosterà il nostro Paese, rinvigorendolo. Ma se una legge va solo a vantaggio…    Leggi tutto

RIPORTIAMO I BAMBINI INGIUSTAMENTE ALLONTANATI ALLE LORO FAMIGLIE

Al primo posto in assoluto tutela dei bambini e delle famiglie. Dalle informazioni del web, si evince che potrebbe risultare difficile per un giudice verificare l’idoneità delle documentazioni che gli vengono consegnate se queste sono state mistificate in precedenza da persone preposte per valutare o meno l’idoneità di un genitore a tutelare e crescere un bambino. Certo che avendo in mano una “falsa verità”, può solo prendere atto di quello che legge. Allora in virtù di questo, ci si domanda come si possa intervenire. Certo è che occorre una o più commissioni di sorveglianza che possano a sua volta confermare…    Leggi tutto

ESSERE UNA FAMIGLIA POVERA NON E’ UNA COLPA

<<“Rivoglio i miei figli”. Silvia è esasperata: due anni fa le hanno portato via i sei figli per spedirli in una delle 200 case-famiglia del Lazio che ospitano, solo a Roma e provincia, circa 1.600 minori. I figli di Silvia non andavano a scuola con i vestiti firmati e la merendina delle pubblicità. La loro casa era troppo piccola e il lavoro dei genitori saltuario. Agli occhi delle solerti assistenti sociali di Anzio, la mamma e il papà avevano, insomma, una “grave” colpa, quella di essere poveri.>>(Articolo pubblicato nel sito internet di Panorama del 2015 https://www.panorama.it/news/cronaca/genitori-poveri-anzio-minori-sottratti/). Un aspetto importante è…    Leggi tutto