AIUTIAMO I BAMBINI E RISOLLEVEREMO IL NOSTRO PAESE

Ambire ad una società sana è lecito, ma per arrivarci, occorre “tirar fuori” quella parte di noi più “pura”.

L’investimento più importante è quello legato ai nostri figli. Crescerli con sani principi etico-morali, dove nessuno è migliore o peggiore e dove tutti hanno diritto ad una vita dignitosa.

In un ambiente così “inquinato” sia da ideologie malsane e comportamenti anomali, dove anche la legge infrange i valori e i diritti umani, il bambino si trova a vagabondare in un mondo “malato”.

Provvedere al suo “bene-essere” è prioritario e per questo bisogna pensare alla sua crescita con buone regole e validi princìpi.
Il bambino deve nutrirsi in modo sano, rimettendo mano al sistema dell’alimentazione e per mangiare sano occorre un’agricoltura sana con meno pesticidi, prodotti a chilometro zero affinché siano freschi, ridando anche forza ad una economia alimentare della zona in cui si vive.

Il bambino ha bisogno di una sana educazione, rivedere la scuola, la buona istruzione è importante al pari del cibo che si mangia, deve essere completa e valida, dove il bambino possa esprimersi e non comprimersi in uno schema didattico sterile privo di umanità.

Il bambino ha bisogno di essere curato e assistito, la sanità deve proporre metodi curativi non solo farmacologici, ma integrati con soluzioni naturali meno impattanti per il bambino, garantendo una sanità gratuita a prescindere dal reddito dei genitori.

Il bambino ha diritto all’assistenza dei genitori, vale a dire che un genitore deve potergli stare accanto ed assisterlo nel momento del bisogno senza essere costretto di delegare altri.

Il genitore nella fase di crescita del bambino deve essere protetto economicamente dallo stato. In caso di mancanza o perdita di lavoro o reddito basso, non si può togliere la potestà genitoriale o affidare un figlio a sconosciuti, ma garantire un sostentamento alla famiglia e non agli istituti di accoglienza per minori o simili (vedi affidi illeciti).

Questi sono solo pochi esempi, e si potrebbe perfino arrivare anche alla lotta contro la criminalità, perché un bambino cresciuto in un ambiente sano e amorevole, avrà poche probabilità di diventare un criminale.

Applicare questi suggerimenti porterà i suoi frutti. L’effetto che si creerà avrà ripercussioni molto favorevoli su tutto il nostro Paese.
Non è utopia, è semplicemente adottare un sistema che

Deve imparare a dire di no al business;
Deve dire di no alle speculazioni;
Deve porsi come primo obiettivo il rispetto per la vita in ogni sua manifestazione.

Al di sopra di ogni cosa, vanno messi i Valori umani ed è possibile applicarli, dobbiamo solo agire iniziando a parlarne, sempre di più, affinché diventi un’onda ridondante da arrivare ai “piani alti” della società.

Rompiamo il silenzio…dipende da ognuno di noi, non occorre denaro per attuare questa proposta, occorre la volontà di far cambiare le cose, occorre alzare la voce e soprattutto il nostro immenso Amore per i nostri figli e le generazioni future.

Movimento politico Il Loto
Elena Maina e Barbara Zibellini