I “nostri” politici non si smentiscono… Il “Bluff” fa parte della loro politica

Proprio ieri, 22 marzo 2017, i “nostri” parlamentari si sono riuniti presso l’Ufficio di Presidenza della Camera dei Deputati dove è stata respinta la proposta di abolire i vitalizi per le pensioni privilegiate dei parlamentari della Repubblica… È stata deliberata una decisione importante in presenza di pochi deputati, che prevede una pensione per aver governato 4 anni 6 mesi e 1 giorno a partire dai 65 anni. Ma la cosa più grave è che hanno confermato che la legge Fornero riguardo le pensioni degli italiani, è riservata agli italiani e non ai parlamentari… Ricordiamo che, nel 2012, fu deliberata la…    Leggi tutto

Auguri di Buon Natale e Felice Nuovo Anno 2017

Carissimi, Quando tutto sembra crollare, quando i valori umani sembrano perduti e quando la paura del futuro sembra vincere, da un piccolo germoglio di luce può rinascere la speranza di un’umanità che possa migliorare. Quando credi, lotti per la verità. In questo nuovo tempo noi del movimento politico Il Loto vediamo questo germoglio di luce che mai si spegnerà! Sperando che ognuno di noi viva questo tempo con la ferma visione che questo germoglio di luce diventi un sole abbagliante in ogni cuore, Buon Natale e Felice Nuovo Anno 2017. Un abbraccio. Movimento politico Il Loto

Un muro che barcolla… ma non crolla

Dopo l’esito del referendum, nulla al momento è cambiato… come al solito ci troviamo di fronte ad “un muro che barcolla ma non crolla” e soprattutto “non molla”. Il Presidente Mattarella non ascolta l’eco del popolo, che avrebbe preferito tornare al voto, e pianifica un nuovo governo, nuovo per “modo di dire”, riconfermando 12 ministri su 18 che già erano al governo: il cosiddetto Governo tecnico. Con questa scusante, il popolo italiano è sempre escluso dalla volontà di avere un governo che lo rappresenti. Noi, del Loto, crediamo in una politica di ordine, di trasparenza e composta da uomini che…    Leggi tutto

Pensione Sì o Pensione No

Pensione Sì o Pensione No: Se il Presidente della Repubblica sciogliesse le camere 600 parlamentari resterebbero senza pensione. Il voto anticipato comporterebbe la perdita dei contributi sin d’ora versati dai parlamentari. Sono all’incirca 600 tra senatori e deputati che, in caso di scioglimento delle camere, perderebbero tutti i contributi versati. Il vitalizio scatta per loro solo dopo esser rimasti in carica almeno per 4 anni, 6 mesi e 1 giorno e una volta compiuti i 65 anni di età. Per ogni anno di mandato in più del minimo richiesto, il requisito anagrafico è diminuito di un anno fino al minimo…    Leggi tutto

Referendum Costituzionale: Vince la democrazia, il 59% vota NO

Comunicato stampa del 5 dicembre 2016 Referendum Costituzionale: Vince la democrazia, il 59% vota no Il popolo italiano non resta a guardare: grande affluenza alle urne con il 68,48% con la vittoria schiacciante del No. Oggi, 5 dicembre 2016, il popolo italiano ha fatto sentire la sua voce, affermando il suo dissenso contro un regime politico poco credibile. L’affluenza alle urne è stata molto alta, circa il 69%: è la testimonianza che gli italiani ci sono. Questo non è stato un voto politico ma la voce dei cittadini contro il potere che ci governa. Un rifiuto netto contro chi voleva…    Leggi tutto

Il futuro del nostro paese è nelle nostre mani

Attorno a noi vediamo ingiustizia, immoralità, falsità e declino di valori, con tutto ciò che ne consegue. Ma, a dispetto di questo, occorre andare avanti nella nostra vita con attitudine ferma, costruttiva e bendisposta. Molti campi del presente sono contaminati da sentimenti velenosi, ma è proprio per questo che occorre resistere e andare avanti, ritrovando noi stessi, riconoscendo ciò che siamo, ovvero i ricercatori di quei valori umani che sono l’ossigeno per la nostra società e il nostro paese. La principale causa del disordine che notiamo intorno a noi risiede nella mente umana, quando è dominata da due diabolici difetti:…    Leggi tutto

Con gli occhi del Loto

Possiamo ancora una volta ringraziare le famiglie di figli disabili per essere ancora loro i veri portavoce dei valori umani a sostegno dei diritti umani troppo calpestati da governatori ingordi e incapaci di svolgere correttamente il loro ruolo istituzionale. Ancora è povero ed impoverito quel Fondo Sociale sapendo, come dice Amarthya Sen, che la vulnerabilità dipende da uno Stato sociale… incapace di garantire i diritti e rispettare i valori di ogni persona. Il Loto da tempo svolge un lavoro attento di osservazione delle politiche sociali attive e chiede a tutti di essere i portavoce di valori di coerenza, rettitudine, verità…    Leggi tutto

Sarò civilmente disobbediente e personalmente NON VOTERO’

Cari amici de Il Loto, nei giorni scorsi ho condiviso con voi le ragioni della non partecipazione de Il Loto e mia personale alle prossime elezioni politiche, oggi, dopo aver ricevuto numerose richieste e lettere da parte Vostra, ritengo mio dovere ancora una volta renderVi partecipi delle mie motivazioni e del mio sentimento che mi porta a non sostenere alcuno schieramento. Molti di Voi mi chiedono chi votare, cosa fare, se votare o astenersi… Sento la Vostra rabbia, la Vostra frustrazione e Vi capisco… Ancora una volta nessuno pensa al popolo, queste elezioni sembrano svolgersi su un altro pianeta rispetto…    Leggi tutto

Moena, 31 gennaio 2013

Cari Amici de Il Loto, le elezioni politiche sono ormai alle porte e molti di Voi mi chiedono dove poter trovare Il Loto, se Il Loto parteciperà come parte di una coalizione, sostenendo un leader o se infine io personalmente abbia trovato una collocazione politica personale rappresentativa de Il Loto ma in sinergia con altre forze. La chiarezza e la semplicità sono doti a cui non possiamo rinunciare e quindi, in modo diretto e trasparente, dopo i recenti avvenimenti che hanno visto la nostra e mia personale rinuncia a partecipare ad una coalizione e ad avere una candidatura più volte…    Leggi tutto

Comunicato del 15 novembre 2012

Carissimi amici de Il Loto, so che avete seguito con entusiasmo le recenti vicende relative alla partecipazione del nostro movimento al nuovo contenitore politico denominato “Intesa Popolare”. Abbiamo partecipato alla costituzione del nuovo soggetto politico sulla base di presupposti e valori che apparivano comuni e condivisibili ed io, mi sono esposto in prima persona con fiducia e impegno. Subito dopo la conferenza stampa di presentazione e nei primi giorni di attività con Intesa Popolare, ho avuto modo di constatare che nelle intenzioni politiche di Intesa Popolare vi erano troppe circostanze non in linea con i valori e gli obbiettivi perseguiti…    Leggi tutto

Il destino degli italiani

I nostri giovani hanno sempre meno certezze, anche quella del posto statale diventa un’incognita perché i tagli colpiranno anche i settori del pubblico impiego. Spendig Review Con la revisione della spesa pubblica, cosiddetta spending review, lo Stato taglia i propri dipendenti mandandoli a casa, come rami secchi da tagliare. Non c’è carriera, non c’è crescita economica ed ora non ci sarà nemmeno più il posto di lavoro e il servizio pubblico ne risentirà, come ne risentiranno i cittadini. Si tolgono ai giovani speranze e diritti sociali e civili. Dopo le pensioni, l’IMU, l’articolo 18, cosa manca ancora per impoverire l’Italia?…    Leggi tutto

La verità – Agosto 2011

L’Italia da salvare Per portare l’Italia al pareggio di bilancio e salvarla dalla speculazione dei mercati occorre recuperare 20 miliardi subito e il Governo anziché tagliare i privilegi, i vitalizi, le indennità e gli stipendi dei politici pensa bene di recuperare questi miliardi dalle pensioni, agendo ancora una volta sulle parti più deboli! Perché non fanno una riforma per le pensioni dei parlamentari e non passano al sistema contributivo come avviene per tutti i cittadini? Perché non aboliscono i vitalizi? Nel mirino finiscono le norme di allungamento dell’età pensionabile per le donne, le pensioni di invalidità, le indennità di accompagnamento,…    Leggi tutto

L’Italia è sotto attacco della speculazione

Gli attacchi speculativi hanno preso di mira l’Italia! Sono stati gli hedge fund o i broker internazionali a vendere in massa i titoli delle più grosse banche italiane o c’è dietro qualcos’altro? Cosa sono queste parole inglesi e cosa si nasconde dietro al brutto spavento di venerdì 24 giugno? Quello che si è visto venerdì è un chiaro segnale che è alle porte quello che si teme da un anno! Nel giro di poche ore in Piazza Affari le quotazioni dei titoli di Unicredit, Intesa, Unipol, popolare di Milano sono precipitati tutti insieme con un’impennata velocissima verso il basso. Per…    Leggi tutto

Perché gli enti locali non funzionano

Ancora una volta emerge come gli amministratori gestiscono il denaro dei cittadini con strumenti che provocano ingenti perdite e creano ulteriori debiti sui debiti pregressi. Manca senso di responsabilità sulla gestione finanziaria degli enti locali, trasparenza sui bilanci, controllo sull’utilizzo degli strumenti finanziari derivati e chiarezza sulle perdite che stanno provocando. Le casse pubbliche sono in un stato di pesante deficit e peggiora il rating (valutazione di mercato) dello Stato e degli enti locali. Noi del Loto vogliamo evidenziare le cause di una cattiva gestione, il danno di un debito che cresce in misura esponenziale e i pericoli per la…    Leggi tutto

No al nucleare

Noi del Loto proponiamo di incentivare la ricerca e l’utilizzo delle fonti di energia rinnovabile, per non dipendere più dalla fonte del petrolio che è causa di spregiudicati interessi economici con gravi danni alla salute delle persone e al nostro pianeta. Il Loto vuole eliminare il nucleare ed utilizzare con equità e senza spreco le grandi risorse della Terra, perché siano a vantaggio di tutti. Vogliamo impedire un processo che sta lentamente portando alla distruzione delle risorse naturali e alla rottura dell’equilibrio climatico terrestre. Dobbiamo collaborare tutti insieme a livello globale per impedire l’autodistruzione della specie umana e per consentire…    Leggi tutto

Referendum giugno 2011

Il referendum è uno degli strumenti più importanti. Il referendum è uno degli strumenti più importanti, costituzionalmente garantito, di esercizio della sovranità popolare. Ogni cittadino ha il diritto di esprimere, attraverso il voto al referendum, il proprio volere su un tema specifico; l’esito referendario vincola il legislatore al rispetto della volontà del popolo. Il 12 e il 13 giugno i cittadini sono chiamati ad esprimere il proprio voto su quattro quesiti referendari. Esprimendo il si vengono abrogate le norme: che consentono la privatizzazione della gestione dell’acqua e delle tariffe del servizio idrico che prevedono la costruzione di centrali nucleari che…    Leggi tutto

Maggior controllo e trasparenza 2011

Maggiore trasparenza e maggiore controllo per le transazioni sui mercati finanziari; Maggiore controllo sui conti pubblici attraverso le attività di revisione dei conti come avviene nel settore privato; Maggiori responsabilità e maggiori sanzioni per i funzionari pubblici che cagionano un danno attuale o futuro all’amministrazione pubblica; Poteri più ampi e penetranti alla Corte dei Conti e alla magistratura contabile; Si propone una regolamentazione che favorisca la trasparenza nella vendita dei prodotti derivati da parte degli intermediari e la semplificazione degli stessi, in modo che gli imprenditori e gli enti pubblici vengano a conoscenza del giusto prezzo del derivato, dei rischi…    Leggi tutto